3 PUNTI D’ORO

BUSNAGO VOLLEY-PAVIDEA FIORENZUOLA 1-3  (16-25 16-25 25-22 25-27)

Busnago : Erba 1, Turrisi 6, Berardi, Fumagalli 6, Legnani 2, Orio, Crippa 5, Pollastri (L), Magazza 23, Meroni, Aquilino 4, Stucchi 5, Pistocchi (LL). All. Licata.

Fiorenzuola : Villa 10, Cattaneo 16, Tani 10, Reverberi 10, Tosi 11, Ambrosini 1, Coti Zelati (L), Zeliani, Izzo 4. Ne: Bontempi, Milosevic, Dolera. All. Marini.

Per 2 set e mezzo la Pavidea domina l’incontro vincendo a 16 le prime due frazioni e portandosi avanti di 5 lunghezze nella terza. Poi si spegne la luce, le giovani avversarie ritrovano energie che sembravano definitivamente perse e partita che torna in equilibrio. Nel quarto set finale thrilling con le biancorosse brave ad annullare due set point e chiudere al primo match point, conquistando quei 3 punti vitali a non far scappare Busa Gossolengo e Olimpia Genova, leader in classifica.

Primo Set : Parte bene la formazione ospite, attenta a muro e con buone percentuali, finalmente, in ricezione. Izzo distribuisce bene il gioco e trova punti da tutte le attaccanti biancorosse. 13-8 il vantaggio a metà set. Pernilla Tani è efficace sia in attacco che a muro e vantaggio ospite che si dilata. La temutissima Magazza sbaglia tanto e Fiorenzuola vola a conquistarsi il set. Il 25esimo punto è un attacco in rete da seconda linea di Francesca Magazza. 25-16

Secondo Set : Più equilibrio nelle fasi iniziali di questa seconda frazione con le ragazze di casa sospinte dal pubblico che provano a rientrare in partita. Fiorenzuola gioca tanto, e bene, con le centrali. Marina Cattaneo e Sara Reverberi dominano e dal 12 pari prendono le redini e fanno scappare Fiorenzuola con una pioggia di veloci al centro, fast e muri. In un amen biancorosse avanti 20-14, Tosi si fa sentire soprattutto a servizio e gli ultimi 3 punti sono firmati Cattaneo. L’ultimo è un muro spettacolare a bloccare Magazza. 25-16

Terzo Set : Fiorenzuola vuole chiudere la sfida e parte in quarta. Due ace di Tani danno il là alla fuga biancorossa. 11-6. Coach Licata chiama il timeout e al rientro le giovanissime atlete di casa paiono trasformate. Break 10-0 con un show di una ritrovata Magazza che attacca da altezze siderali e con precisione e potenza. Firma 7 punti consecutivi il gioiellino di casa e Busnago comincia a credere in una incredibile rimonta. Tosi, Cattaneo e Villa reagiscono ed è di nuovo parità a quota 19 prima e 22 poi. Aquilino a segno e locali avanti. Ace di Crippa e due set point Busnago. Basta il primo a Magazza che trova le mani del muro e firma il terzo set. 25-22

Quarto Set : Ora è una battaglia, senza esclusioni di colpi. Gli arbitri ci mettono del loro con alcune decisioni cervellotiche (peraltro senza sfavorire nessuna, sbagliando a destra e manca). Decibel dagli spalti che aumentano e punteggio che rimane sempre molto equilibrato con vantaggi che si dilatano al massimo di 2/3 punti. Regina del quarto set tra le biancorosse è Marina Cattaneo che trascina le compagne. Sembra tutto perduto quando un attacco di Magazza trova nastro e riga. Busnago avanti 19-16. Ancora 3 lunghezze per la squadra di casa poco dopo (22-19) ma gli errori di Turrisi e Aquilino ridanno fiato alle ospiti. 22 pari e finale thrilling. Due set point per Busnago annullati da Cattaneo, poi sul 25 pari è Letizia Aquilino a pagare lo scotto della giovane età e spara in tribuna due attacchi consegnando la vittoria alla Pavidea. 27-25

Una vittoria fondamentale per la squadra di Marini, che deve però crescere tanto in settimana per farsi trovare pronta al derby con Alseno di sabato prossimo.  Discreti segnali sono venuti dal servizio, efficace, delle biancorosse e dalle percentuali in ricezione, che sono tornate a livelli accettabili. Izzo superba in regia per 2 set, ha poi un po’ pagato nei set successivi il non perfetto stato fisico, ma ha comunque usato tutta la sua esperienza per variare il gioco e mettere in palla tutte le attaccanti. Da segnalare infine il rientro in campo (seconda linea) di Micol Zeliani.